Informazioni di base sul Geoportale per il CECE

La connessione del mondo reale con un database sembra semplice a prima vista, ma è tecnicamente molto impegnativa. Nel caso del CECE, è stato scelto un riferimento indiretto attraverso il registro degli edifici e delle abitazioni (REA) gestito dall'Ufficio federale di statistica (UST). Questo assicura che l'edificio rimarrà permanentemente collegato al numero identificativo del CECE in futuro, anche se, per esempio, i nomi delle strade cambiano o i comuni si fondono. Il REA è l’istituito per il censimento del 2000. Nella prima fase, sono stati registrati tutti gli edifici residenziali e gli edifici con un uso residenziale. Solo recentemente la Confederazione e i Cantoni hanno deciso che in futuro tutti gli edifici dovranno essere registrati, indipendentemente dal loro uso.

Gli edifici sono referenziati con precisione tramite il Federal Building Identifier (EGID) insieme al Federal Entry Identifier (EDID).

Secondo l'UST, circa l'85% degli edifici registrati hanno un ingresso (EDID = 0) . I restanti edifici hanno diversi ingressi (EDID = 0, 1, 2, ecc.). L'esperienza ha dimostrato che gli edifici non sono stati registrati in modo uniforme. Per esempio, le case a schiera hanno diversi EGID in un caso e un EGID comune con diversi EDID in un altro. Gli edifici sono registrati dalle autorità edilizie locali, nel caso di edifici nuovi al più tardi quando viene rilasciata la licenza edilizia. Se un edificio non è stato registrato nel REA, si può contattare il Comune. In molte applicazioni l'EDID non è menzionato. Se l'EGID è conosciuto, si può ottenere dettagli come indirizzi e ingressi (EDID) dal seguente link: https://www.housing-stat.ch/it/madd/public.html

Quando si crea un CECE, lo strumento accede al REA almeno due volte. In primo luogo, quando si inserisce l'indirizzo, il Comune e l'EGID_EDID e una seconda volta direttamente durante la pubblicazione. Se il servizio web REA non è disponibile, questo sarà indicato nel Tool CECE. I lavori di manutenzione sul server della REA non sono annunciati dalla UST, ma brevi lavori di manutenzione vengono eseguiti e concentrati il martedì e il mercoledì dalle 17:00 alle 19:00.

Nei prossimi mesi, l'UST rinnoverà il servizio web REA. Gli aggiustamenti corrispondenti nello strumento CECE sono in fase di pianificazione. 

Lo stato di un edificio è anche memorizzato nel REA. Un CECE può essere pubblicato se lo stato "esistente" è impostato. L'EGID è unico, cioè quando un edificio viene demolito, l'edificio rimane memorizzato nel database REA e lo stato dell'edificio viene impostato su "demolito". Nel caso di un edificio sostitutivo, il nuovo edificio costruito riceve un nuovo EGID, anche se il nuovo edificio ha lo stesso indirizzo dell'edificio demolito. Di conseguenza, viene sempre assegnato un nuovo numero identificativo del CECE per un nuovo edificio sostitutivo.

Grazie al collegamento con la REA, l'aggiornamento di un CECE non è un problema, anche dopo un cambio di nome di strada o di numero civico. In caso di un aggiornamento senza un EGID_EDID memorizzato, si prega di contattare l’Helpdesk CECE. Gli amministratori possono collegare i record di dati manualmente. Sfortunatamente, le fusioni di comuni attualmente presentano ancora un blocco se al nuovo comune viene dato un nuovo nome. Al momento, questo problema può essere risolto solo con una nuova versione del Tool CECE. Questi casi non sono molto frequenti e, per esperienza, riguardano solo le comunità rurali più piccole. Sono già stati avviati dei chiarimenti per migliorare questa situazione.

 

Ulteriori informazioni su EGID_EDID possono essere trovate nelle voci FAQ del CECE Helpdesk.